Comune di Castro dei Volsci

IL MUSEO CIVICO ARCHEOLOGICO

Il Museo Civico archeologico di Castro dei Volsci è istituito con delibera comunale n.15 del 25/05/1994 con lo scopo di accogliere e rendere fruibili i numerosi reperti che gli scavi condotti in quegli anni nella località Casale di Madonna del Piano stavano riportando in luce. La mostra "Archeologia medievale del Lazio - L'insediamento di Casale di Madonna del Piano", organizzata dal Centro Europeo per il Turismo, allestita nella prestigiosa sede del Ministero dei Beni Culturali, nel Complesso Monumentale del San Michele a Ripa in Roma, nel novembre del 1992, può essere considerata l'anteprima dell'idea espositiva. Il grande successo tributato alla mostra sia dal pubblico che dalla stampa, consentì di procedere con serenità alla realizzazione del museo. Lo stretto legame dei reperti da esporre con il contesto di provenienza portò alla scelta come sede museale dei locali della scuola Media di Madonna del Piano. Inizialmente il museo era articolato in sette sezioni, ma l'esigenza di consentire una più consona esposizione dei molteplici aspetti archeologici del territorio portò, negli anni seguenti, ad un suo ampliamento. Vennero create infatti la sezione numismatica e una sala didattica in cui svolgere quelle attività presenti come ormai ordinarie nei programmi del museo. La presenza di uno spazio esclusivamente destinato alle attività didattiche ha consentito di riportare il percorso museale alla snellezza originaria ed all'organicità espositiva, privilegiando nelle otto sezioni del museo il risalto dei materiali archeologici e rimandando invece per approfondimenti tematici alla sala didattica o all'informatore elettronico,realizzato nell'ambito dello stesso progetto. Quella che vi proponiamo è un'agile illustrazione delle tematiche presentate nel museo, segnalando i reperti più significativi per valore cronologico, documentario o artistico, al fine di mettere in evidenza la dinamica evolutiva del territorio di Castro dei Volsci dalla preistoria all'Alto Medioevo in relazione alle varie fasi storiche ed insediamentali. I reperti individuati come più rappresentativi della tematica trattata nella corrispondente vetrina sono proposti anche attraverso immagini fotografiche, per consentirne una più immediata identificazione.